La distribuzione di Poisson permette di elaborare pronostici attraverso i dati storici.

Vengono in particolare analizzate le reti messe a segno da parte delle due squadre che dovranno disputare un match. Oltre a ciò, Posson permette di valutare valori di attacco, difesa e centrocampo che influenzeranno la probabilità risultante del pronostico.


Per elaborare i pronostici tramite Poisson, il programma ricava il numero medio di reti che ciascuna squadra potrebbe o non potrebbe segnare.

Per calcolare questa media, il software ha bisogno di una base di dati sufficientemente valorizzata. In particolare, sconsigliamo di utilizzare SoccerForecast nelle prime due o tre giornate di campionato. Questo perché la distribuzione di Poisson non avrà dati storici sufficienti per poter elaborare un pronostico adeguato.

Per di più, è totalmente sconsigliato utilizzare SoccerForecast alla prima giornata di campionato. 


Se proprio hai necessità di giocare nelle prime giornate di campionato, allora dovrai affidarti alle schede messe a disposizione dal programma. 

Ogni scheda infatti permette di accedere ad un numero di partite non necessariamente legato all'attuale stagione di campionato.


I Valori di Attacco, Difesa e Centrocampo


Come accennato in precedenza, il programma calcolerà i valori di attacco, centrocampo e difesa delle rispettive squadre sfidanti.

Questi valori saranno sempre, e in ogni caso, calcolati utilizzando i dati storici.


Attacco


Per calcolare l'attacco il software valuterà le reti messe a segno dalla squadra che gioca in casa durante la stagione corrente per tutte le partite giocate.

I valori di attacco saranno espressi in:


valore attacco in casa = totale reti segnate in casa / partite disputate in casa

valore attacco in trasferta = totale reti segnate in trasferta / partite disputate in trasferta


La media ottenuta da questi due valori stabilisce il valore di attacco di ogni squadra.


Supponiamo di voler calcolare il valore di attacco per la squadra Roma per la stagione 2016/2017. Noteremo che la Roma ha totalizzato in:

  • Casa: 50 reti segnate e 19 partite disputate.
  • Trasferta: 40 reti segnate e 19 partite disputate.


L'elaborazione ci restituirà i seguenti valori:

valore attacco in casa = 50 / 19 = 2.63

valore attacco in trasferta = 40 / 19 = 2.10


È possibile notare che la Roma ha un attacco migliore in casa rispetto a quello in trasferta.


Questo ci permette di ottenere la potenza di attacco delle rispettive squadre. Questo valore sarà valutato da Poisson all'interno della distribuzione, che verrà trattata successivamente a questo paragrafo.


Il valore totale di attacco sarà dunque: 4.73, che è la somma dei due valori di attacco (casa e trasferta). Un valore elevato ci dice che la squadra ha un buon attacco, mentre un valore basso, indica che la squadra ha un attacco debole.


Difesa


La difesa è molto importante ai fini di una corretta elaborazione basata su Poisson. 

Per calcolare la fase difensiva il software analizzerà le reti subite in casa ed in trasferta; utilizzerà dunque la stessa logica utilizzata per il calcolo del valore di attacco.


valore difesa in casa = totale reti subite in casa / partite disputate in casa.

valore difesa in trasferta = totale reti subite in trasferta / partite disputate in trasferta.


Continuiamo l'esempio con la squadra Roma, in particolare noteremo che nella stagione 2016/2017, la Roma ha ottenuto in:

  • Casa:  18 reti subite su 19 partite disputate.
  • Trasferta: 20 reti subite su 19 partite disputate.


L'elaborazione verrà così composta:

valore difesa in casa = 18 / 19 = 0.94

valore difesa in trasferta = 20 / 19 = 1.05


Possiamo quindi già constatare che il valore difensivo è migliore in casa rispetto a quello in trasferta.


Il valore difensivo totale sarà: 1.99, che è la somma dei due valori di difesa (casa e trasferta). Fai attenzione a questo valore perché, a differenza del valore di attacco, un valore di difesa molto elevato significa che la squadra ha una difesa debole, mentre un valore basso sta a significare che la squadra ha una buona difesa.

In tal caso il valore 1.99 è un buon valore difensivo. Ricordati comunque che più basso è questo valore, migliore sarà la difesa.


Centrocampo


Il valore del centrocampo è uno dei fattori probabilmente più importanti del pronostico. Un centrocampo debole non riuscirà ad impostare un'azione di attacco che permetta di segnare (da qui poi entra in gioco il valore di attacco), ed analogamente, un centrocampo debole perderà spesso palla, facendo andare in pressione la difesa (anche qui entra in gioco il valore della difesa) che potenzialmente potrebbe subire goal (se il valore della difesa stessa è debole).


Probabilmente il concetto ti sarà difficile da capire all'inizio, ma quello che devi tenere a mente è il seguente:

  • Centrocampo debole: più probabilità di subire goal, meno probabilità di segnare. Il valore del centrocampo è proporzionalmente legato ai valori di attacco e difesa.
  • Centrocampo forte: più probabilità di segnare, meno probabilità di subire goal. Anche qui i valori sono legati proporzionalmente ai rispettivi valori di attacco e difesa.


Il valore del centrocampo viene calcolato incrociando i dati di attacco e difesa. Una squadra che ha segnato molte reti e ne ha subite poche, avrà un valore di centrocampo alto. Viceversa, una squadra che ha subito molte reti e ne ha segnate poco, avrà un valore di centrocampo debole.


Supponiamo di voler valutare il centrocampo della squadra Roma per la stagione 2016/2017. Noteremo subito che la Roma ha concluso la stagione con 90 reti segnate e 38 reti subite, avendo quindi una differenza reti di +52. 


Per calcolare il valore del centrocampo abbiamo bisogno di conoscere il valore di attacco e di difesa. Prendendo in considerazione i dati precedentemente elaborati, sappiamo che la squadra Roma ha un valore di attacco di 4.73, mentre ha un valore difensivo di 1.99. Il software quindi incrocirà i valori di attacco e difesa con il centrocampo che è semplicemente calcolato dalla differenza reti. La formula per stabilire il valore del centrocampo sarà:


valore centrocampo = +52 / 6.72 = 7.73, il che indica un buon centrocampo.


Fai attenzione a questo valore perché se la differenza reti è negativa, allora la formula sarà -52 / 6.72, che darà un risultato completamente diverso, indicando un centrocampo non buono.


Prevedere le Reti ed Elaborare i Pronostici


Adesso che abbiamo capito come analizzare il valore di attacco, di centrocampo e di difesa delle squadre, dobbiamo utilizzare Poisson per prevedere il numero di reti segnate, influenzando la distribuzione con i valori di attacco, difesa e centrocampo.


Supponiamo che vogliamo elaborare i pronostici per il match "Fiorentina vs Juventus", la distribuzione di Poisson analizzerà in primis il numero totale di reti segnate dalla squadra in casa, che in questo caso è la Fiorentina. Dividerà tale valore per il numero di partite disputate in casa dalla Fiorentina.

Successivamente calcolerà il valore di attacco, di difesa e di centrocampo per la squadra Fiorentina, basandosi ovviamente sulla stagione attuale.

Il procedimento si ripeterà anche per la squadra Juventus, con l'unica differenza che verranno valutati i valori in trasferta, giacché giocherà questa partita in trasferta.

Il primo risultato che otterrà Poisson sarà la media dei goal segnati in casa dalla squadra di casa "Fiorentina", e la media dei goal subiti in trasferta dalla squadra in trasferta "Juventus".


Verrà eseguita dunque un'ulteriore media di questi due valori che sono stati già influenzati dai valori di attacco, difesa e centrocampo.

I valori risultanti genereranno due variabili lambda. 



Occorre quindi far variare le variabili lambda, per farlo, il software farà variare la variabile "x" da 0 a 6 (che sarà uguale alle reti segnate).

Otterremo così ben 7 valori per la squadra di casa. Il procedimento sarà ripetuto anche per la squadra ospite, per un totale di 14 valori.

7 valori per la squadra di casa, ed altri 7 per la squadra ospite.


Le colonne dei valori indicano le probabilità che vengano segnate un certo numero di reti. A questo punto il software ha creato una tabella definita "a doppia entrata", in particolare la tabella "a doppia entrata" è una tabella a due variabili che permette il confronto fra due entità.


Da questa tabella vengono estrapolati tutti i pronostici generati dal programma. Per farlo, SoccerForecast moltiplicherà rispettivamente il numero di reti che si vuole ottenere con i valori delle due colonne generate. 

Supponiamo che si voglia calcolare la probabilità che il match termini con 0 reti, allora SoccerForecast andrà a moltiplicare il numero di goal "0" con i valori generati dalle due colonne.

La somma risultante delle due colonne sarà uguale ad un intervallo compreso tra 0 e 100% di probabilità statistica.


Naturalmente, questa è solo una documentazione per l'utilizzo del software, quindi probabilmente tutto questo non sarà interesse di molti. 

Proprio per questo ci fermeremo qui nella spiegazione, senza mostrare ulteriori formule matematiche come fatto nei paragrafi precedenti.


Quello che devi tenere a mente è che la distribuzione di Poisson inclusa in SoccerForecast è configurata in modo tale da tener conto della forma della squadra con le relative reti segnate o subite. Sappiamo che quanto scritto è pressappoco una visione matematica semplicistica, visto che per elaborare un pronostico il software chiama in causa una mole di funzioni elevata.

Created with the Personal Edition of HelpNDoc: Generate EPub eBooks with ease